Home PC Recensione: Iron Marines Invasion

Recensione: Iron Marines Invasion

29
Iron Marines Invasion

Iron Marines Invasion
Editore/Sviluppatore: Ironhide Games Studio.
Genere: RTS
Piattaforma: PC
Anno: 2023

Sito: https://store.steampowered.com/app/2187920/Iron_Marines_Invasion/

Non ero molto entusiasta di Iron Marine Invasion su Pc.

Essendo un gioco originariamente per cellulare con microtransazioni, era difficile immaginare qualcosa di buono.

Fortunatamente… mi sbagliavo!

Ho dedicato molte ore della mia vita a Starcraft, e in questo titolo degli Ironhide game studio posso vedere un grande omaggio, un amore per il titolo Blizzard.

Nonostante le discutibili tattiche di monetizzazione e i frustranti problemi ci gioco, Iron Marines Invasion è un omaggio amorevole. Non sempre centra l’obiettivo, ma è sicuramente un prodotto valido.

Iron Marines Invasion ha uno stile artistico con molta personalità. Ha un certo tocco di originalità, ma i riferimenti a Starcraft o ad altri franchise popolari sono chiari. Troverai marine spaziali, mecha, alieni avanzanti tecnologicamente, alieni terrificanti ed enormi Kaiju.

C’è un richiamo a tutto il mondo degli rts, ai prodotti Games Workshop, ai mostri giapponesi e il tutto con uno stile grafico decisamente “kawai”.

Per quanto riguardo il gameplay, la mia esperienza è stata tutt’altro che coerente.

E’ stato noioso finché non ho scoperto che la micro gestione dei miei marines poteva ridurre al minimo i danni delle unità nemiche. Tuttavia, presto mi sono reso conto che non potevo seleziona una singola unità. Si deve gestire l’esercito in gruppi di truppe per evitare il più possibile i danni.

Il sistema mobile del gioco ha decisamente contaminato anche la versione Pc. Non c’è la stessa reattività di un classico rts su questo sistema e la reattività è decisamente in linea con lo stile di questi titoli su dispositivi mobili.

Però quando ho iniziato a sbloccare nuove missioni e nuovi oggetti e upgrade, il titolo si è fatto più elettrizzante.

C’è tanto da fare e tanto da vedere. Potenziare le unità, attivare gli eroi, posizionare strutture e evocare più unità. Mi è piaciuto moltissimo il modo in cui gli eroi si sentono completamente diversi. Hanno un dannato carisma che li rende incredibili.

Inoltre è possibile fare tantissime combinazioni di truppe guidate da uno dei tanti eroi presenti, questo aiuta il gioco ha restare “fresco” più a lungo.

Nonostante la mia costante frustrazione per i controlli, il cursore non sempre preciso, l’assenza di una mini mappa e di altre funzionalità da RTS puro e duro, ho continuato a giocare e divertirmi. Ho sbloccato missioni, gruppi di truppe e completato missioni su missioni. Le radici del gioco mobile non sono per nulla svantaggiose. Senza microtransizioni, la scarica di dopamina derivante dallo svolgimento delle attività rende il ciclo di gioco avvincente.

Le missioni sono piuttosto brevi e le missioni secondarie sono fondamentali per potenziare il nostro gruppo di guerrieri.

Non sono necessarie sessioni di gioco prolungate, il che rende il titolo digeribile ed è più facile da riprendere anche dopo una pausa.

Il verdetto.

Nonostante le radici mobili del gioco, Iron Marines Invasion mi è piaciuto molto. E’ un titolo fresco e divertente da apprendere. Ben sviluppato e veloce da giocare.

Forse non adatto a chi si aspetta un RTS profondo e macchinoso.

PRO:
Veloce da apprendere
Missioni semplici ma ben costruite
Interessante lo sviluppo di unità e eroi
Bella visuale di gioco
Gira bene anche su configurazioni vecchiotte

CONTRO:
Non lunghissimo
Meccaniche troppo semplici per chi cerca qualcosa di complesso nel genere

LASCIA UN COMMENTO

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome