Home Mezzecartucce Il Mega Man dimenticato

Il Mega Man dimenticato

20
Quanti sono i capitoli “canonici” della serie Mega Man? 11?
SBAGLIATO!

Giappone, 1998: lo stesso anno in cui è uscita la DreamCast, Capcom decide di fare un’ultima capatina sul vetusto Super Nintendo (o meglio Super Famicom) per chi non è ancora passato alle generazioni successive.

Esce così MegaMan & Bass, in originale RockMan & Forte, soprannominato in origine RockMan 8.5, sulla console che 2 anni prima era stata considerata troppo vecchia per ospitare l’8.

Questo gioco arriverà da noi solo nel 2002 su Game Boy Advance, e verrà velocemente dimenticato… ma perché?

È davvero così poco degno di essere considerato un capitolo canonico? Risposta breve: meh.

Risposta lunga: premete play.
Articolo precedenteShigeru Miyamoto inaugura il Nintendo World
Articolo successivoIl film Tenet su Game Boy Advance
Mezze Cartucce
Le Mezze Cartucce sono il profumo della confezione di cartone di un gioco appena scartato, acquistato con le paghette messe da parte per mesi. Sono la polvere soffiata dalle cartucce del NES per far ripartire l'ennesima partita a Zelda. Sono il sapore delle sfide a Mario Kart seduti per terra di fronte al tubo catodico della nonna. Sono le urla della mamma che chiama perché è pronta la cena, ma prima bisogna salvare... annotandosi 16 caratteri di password. Le Mezze Cartucce sono le risate di tuo fratello che ti batte allo stesso gioco per la milionesima volta. Sono le 500 lire tenute da parte per farne un'altra, l'ultima, "la bella" a Metal Slug. Sono le dimensioni di quella scatola incartata sotto l'albero di Natale che sembrano combaciare col gioco che avevi chiesto. Sono le sfere dei mouse consumati con i punta e clicca. Le Mezze Cartucce sono quel divano a due posti, rigorosamente usato in quattro, che ha visto amicizie nascere e disfarsi ad ogni minigioco di Mario Party.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome